MietorMIETOR

Mietor è un personaggio di Novuno, il più misterioso esistente.

PERSONAGGIO

Mietor è un uomo  assetato di potere. È falso, non esita di fronte a nessuna azione, è chiaramente malvagio e ambizioso: un uomo inarrestabile.

POTERI E ABILITÀ

Non è specificato di quale stirpe sia, ma certo ha l’immortalità, essendo sopravvissuto per secoli. Inoltre, ha una forte capacità oratoria e un notevole carisma.

STORIA (ATTENZIONE: SPOILER)

Mietor appare all’inizio della storia di Novuno, dove convince l’allor giovane Dracone a perdonargli una colpa minore. Quindi, organizza i nemici di Novuno, riuscendo a uccidere la curatrice amata da racone, il quale diverrà da allora il giudice spietato a tutti noto. Si sa che gli eventi de “I Triumviri” e de “La Ribellione” sono opera sua: lui ha convinto Cicerone della legge per il sostenimento reciproco dei giudici (anche nell’errore), e sempre lui da’ un’educazione classista a Lavinia. Una volta placate le acque anche per questo fatto, prova a scatenare una guerra tra Bidimnsionali Oscuri e Luminosi, ma sarà fermato grazie a Dracone, che tornerà per eseguire la sua condanna a morte, proveniente dall’Aldilà. Mietor prova ad evitarla, ma stavolta nulla lo può salvare: viene assorbito nel mondo dei morti, da quale non uscirà mai pi.

Annunci