DRACONEDRACONE

Dracone è uno dei fondatori di Novuno, dove ha occupato il posto di giudice. Il nome viene da un politico ateniese pre-democratico che, secondo il mito, istituì la pena di morte per ogni minimo reato.

PERSONAGGIO

È un uomo freddo e impassibile, tanto da spaventare chiunque con il solo sguardo. Pensa solo alla legge, è talmente ossessionato da essa da non pensare ad altro. Grazie a queste caratteristiche, è il giudice più apprezzato e al contempo temuto di Novuno.

POTERI E ABILITÀ

Come tutti i quadridimensionali, Dracone ha un’istintiva capacità in tutto quello che fa per combattere. Usa di preferenza la spada. In quanto giudice, inoltre, può contare sull’appoggio della legge e delle guardie. Inoltre, il suo sguardo è noto per spaventare e paralizzare chiunque lo veda.

Quando torna temporaneamente dalla morte, ha il potere di compiere l’esecuzione dei condannati dall’aldilà.

STORIA (ATTENZIONE: SPOILER)

È uno dei fondatori di Novuno. Allora era chiamato solo Giudice. Era innamorato di un’infermiera, Curatrice, che però fu uccisa da Mietor. La sua morte lo rese da imparziale e calmo a rigido e freddo, e negli anni peggiorò, lungo un sentiero che lo ha infine portato alla morte.

Rientra in seguito, temporaneamente e secondo modalità ignote, per fermare il terribile Mietor. Dopo di ciò, tornerà al mondo dei morti per non tornare mai più.

Annunci